FOG Triennale Milano Performing Arts

La quarta edizione del festival FOG coinvolge i protagonisti della scena internazionale: 33 artisti da 7 paesi del mondo (Stati Uniti, Olanda, Spagna, Belgio, Francia, Svizzera, Italia) in un cartellone di 24 appuntamenti, tra i quali 11 produzioni e coproduzioni targate FOG, 3 prime assolute, 5 prime nazionali, 3 concerti e 6 dj set per un totale di 61 repliche complessive. Una proposta densa e articolata, un caleidoscopio di linguaggi e formati che segna il ritorno di un progetto unico per la città di Milano.
Facebook
Instagram

© Mirjam Devriendt

Spettacolo

Ontroerend Goed

Are we not drawn onward to new erA

Ontroerend Goed presenta in Prima italiana un lavoro scenico che combina arti visive, teatro, poesia e politica.

© Mirjam Devriendt

© Luca Del Pia

Spettacolo

Pascal Rambert

Sorelle

Due sorelle e due personalità, due versioni del passato, due visioni della vita: una storia di risentimenti, di malintesi, di ferite ancora aperte, di rivincite.

© Luca Del Pia

© Martina Leo

Spettacolo

Industria Indipendente

Klub Taiga – Dear Darkness

Da una nebbia fitta emerge un ambiente fatto di oggetti che appartengono a un altro tempo.

© Martina Leo

© Andrea Pizzalis

Spettacolo

Deflorian/Tagliarini

Chi ha ucciso mio padre

Una lettera con cui un figlio omosessuale consegna il padre, ossessionato dal maschile e dalla consapevolezza di essere a sua volta un emarginato, a una morte prematura.

© Andrea Pizzalis

© Nino Laisné

Spettacolo

François Chaignaud & Nino Laisné

Romances inciertos, un autre Orlando

Un mosaico di musica, canto e danza in cui si intrecciano racconti, personaggi, ambienti e suoni tratti da tre storie di eroine androgine: La Doncella Guerrera, il San Miguel di Garcia Lorca e Tarara.

© Nino Laisné

© Luca Chiaudano

Spettacolo

Marleen Scholten

La codista

Marleen Scholten presenta un lavoro sul tema dell’attesa, parzialmente basato sulla storia vera di un milanese che ha perso il suo lavoro e si è inventato il lavoro del ‘codista’, uno che si mette in coda per altre persone a pagamento.

© Luca Chiaudano

© Giulia Lenzi

Spettacolo

Trickster-p

Book is a Book is a Book

Book is a Book is a Book è un luogo dove si viaggia nella mente e con la mente, un oggetto che crea connessioni tra tempo, spazio, sogno e memoria, un’esperienza immersiva che consente di proiettarsi altrove e di concedersi al piacere dell’immaginazione.

© Giulia Lenzi

© Societas

Spettacolo

Romeo Castellucci

Il Terzo Reich

Il Terzo Reich mette in scena la violenza della comunicazione, lo stato di assedio a cui le facoltà di discernimento sono sottoposte, l'assenza di tregua, la negazione di vie di fuga.

© Societas

© Letizia Mugri

Spettacolo

Reverie

Sogno 3: la camera degli specchi

L’artista guiderà uno spettatore alla volta in una dinamica esperienza al di là del visibile in un percorso tra riflessi e test di realtà.

© Letizia Mugri

© Marzia Dalfini

Spettacolo

Sara Leghissa

Will you marry me?

Questa performance invita a confrontarsi con il confine tra legalità e illegalità, partendo da esperienze personali e da pratiche di resistenza, che utilizzano la legge per “violare la legge”.

© Marzia Dalfini

© Alice Brazzit

Spettacolo

Marco D’Agostin

First Love

Interpretando ricordi legati a una condizione a tutti nota, quella del primo innamoramento, e fondendoli con l’atmosfera competitiva dello sport, D’Agostin costruisce una trama intima in cui corpo e voce interagiscono a comporre una grammatica nuova e insolita.

© Alice Brazzit

© Claudia Borgia, Chiara Bruschini

Spettacolo

Alessandro Sciarroni

Save the last dance for me

La performance magistrale dei due danzatori Gianmaria Borzillo e Giovanfrancesco Giannini è al contempo uno spettacolo seduttivo e mozzafiato e un importante gesto di recupero di un patrimonio culturale condannato all’oblio.

© Claudia Borgia, Chiara Bruschini

© Rolf Arnold

Spettacolo

Barokthegreat

GHOST We are the idiots

Battles in cui i danzatori sfidano l'occhio di chi guarda con una musica sparata a ritmi mozzafiato fino a 165 bpm, prodotta da producer di Juke e House.

© Rolf Arnold

© Alicia Clarke

Spettacolo

Igor x Moreno

BEAT

BEAT è un solo ipnotizzante danzato dalla straordinaria Margherita Elliot sulla musica elettronica della DJ Martha.

© Alicia Clarke

© Orpheas Emirzas

Spettacolo

Trajal Harrell

Dancer of the Year

Negli ultimi due decenni il coreografo americano si è dedicato a reimmaginare la storia della danza contemporanea e le sue subculture.

© Orpheas Emirzas

© Luca Del Pia

Spettacolo

Annamaria Ajmone

NO RAMA

Nello spazio creato dalla coreografa Annamaria Ajmone gli elementi organici e inorganici si incontrano e convivono, i corpi assumono nuove forme e forze mentre si raccontano una trama di segreti.

© Luca Del Pia

© Andrea Avezzù

Spettacolo

madalena reversa

Romantic Disaster
studio

Romantic Disaster è un incontro tra opposti, uno sguardo romantico sulla distruzione della natura e sulla natura distruttrice.

© Andrea Avezzù

© Giovanni Chiarot

Spettacolo

Collettivo MINE

Esercizi per un manifesto poetico

Una sola azione scenica, potente e strutturata, come strumento di scrittura condivisa, capace di dar vita a un corpo unico.

© Giovanni Chiarot

© Ascaf

Spettacolo

Batsheva Dance Company

Yag

Una performance per sei danzatori che esplora il desiderio, la famiglia, il ridere di se stessi, la passione, l’immaginazione – in sostanza, la maniera in cui si preservano e perdono i ricordi

© Ascaf

© Tomaso Le Pera

Spettacolo

Luigi De Angelis, Michele Di Stefano, Lorenzo Gleijeses

Corcovado

Ricostruendo il non-luogo per eccellenza della dimensione del viaggio odierno, la sala di consegna bagagli di un qualunque aeroporto del mondo, si gioca sulla creazione di un andirivieni ossessivo di corpi, gesti e oggetti.

© Tomaso Le Pera

© Valerio Figuccio

Spettacolo

Ginevra Panzetti / Enrico Ticconi

ARA! ARA!

ARA! ARA! parla di un potere in ascesa rappresentato simbolicamente da un animale inusuale. Non un essere maestoso e rapace, ma un volatile allegro e brioso, dal carattere esotico: un pappagallo.

© Valerio Figuccio

© Gianluca Di Ioia

Concerto

Radio Raheem

Cosmic Perspective from Milan

Hub culturale e piattaforma media indipendente, Radio Raheem porta sul palcoscenico di FOG alcune delle realtà musicali più innovative del panorama italiano contemporaneo.

© Gianluca Di Ioia

Le mostre e il Museo del Design Italiano sono aperti! Acquista i tuoi biglietti online prima di venire a trovarci.

Organizza la tua visita
Sitemap