FOG A TEATRO FINO AL 7 MAGGIO
Abbonati a FOG festival con la nostra membership per non perderti nemmeno uno spettacolo tra il meglio delle performing arts internazionali.
Triennale Milano
mirlitons
© Thibault Manuel
Spettacolo

Mirlitons

Aymeric Hainaux François Chaignaud
5 – 6 marzo 2024
PRIMA ITALIANA
Durata 70’
Un concerto, una battaglia, un rituale, l'incontro tra due universi performativi, quello di Aymeric Hainaux, artista poliedrico, poeta, disegnatore e musicista, che gioca e mescola ritornelli, beat, feedback audio e beatbox, e quello di François Chaignaud, danzatore, cantante, performer, autentico maestro del crossdressing che da anni utilizza la voce come veicolo di stati sensoriali e spirituali. Un'alchimia fisica e musicale in cui suono, voce e ritmo si combinano fino a raggiungere un’intensità performativa inclassificabile. Un duo simile a un mirliton, termine usato in francese per definire un piccolo flauto, un copricapo, una moneta d’oro o un tipo di dolce: polisemico e inafferrabile.
François Chaignaud è un danzatore, coreografo, cantante, attore, storico e autentico maestro del crossdressing, il cui lavoro è anche arricchito da un'ampia ricerca storica. Tra il 2005 e il 2016 ha creato, insieme a Cecilia Bengolea, numerosi spettacoli, tra cui (M)IMOSA (con Trajal Harrell e Marlene Monteiro Freitas, 2011). Con Nina Laisné, ha creato Romances inciertos, un autre Orlando (2017), e con Marie-Pierre Brébant Symphonia Harmoniæ Cælesitum Revelationum (2019), entrambi presentati in Triennale Milano. Nel 2021 ha fondato Mandorle Productions per favorire una produzione artistica basata sulla collaborazione. Il suo lavoro è stato presentato in tutto il mondo ed è artista associato a Bonlieu, Scène Nationale d'Annecy, a Chaillot - Théâtre national de la Danse a Parigi, così come alla Maison de la danse e alla Biennale de la danse de Lyon.
Aymeric Hainaux si dedica a un approccio molto personale del beatbox ed è uno dei maggiori rappresentati di quest’arte. Crea suoni meccanici grazie all'uso di un microfono, di campanelli, di un'armonica e a volte di lettori di cassette. Nel 2005 ha iniziato un tour in solitaria in autostop. Questa avventura è durata otto anni, durante i quali ha percorso quarantamila chilometri all'anno, da Meknes a Copenhagen, da Tallin a Roma, mettendo in scena 700 spettacoli in tre continenti. La diversità dei suoi progetti lo porta anche a esibirsi in molte istituzioni culturali e diverse location. Dal 2013 collabora con il suonatore di banjo Stéphane Barascud nel duo musicale Cantenac Dagar e gestisce la sua etichetta discografica, Isola Records, che produce libri, cassette, CD e vinili.
...altro
Scarica il programma
Info
Spettacolo con musica a volume elevato
Crediti
idea e interpretazione: Aymeric Hainaux, François Chaignaud collaborazione artistica: Sarah Chaumette design dei costumi: Sari Brunel light conception : Marinette Buchy responsabile tecnico: Marinette Buchy, Anthony Merlaud operatori suono: Jean-Louis Waflart, Patrick Faubert produzione: Mandorle productions (Garance Roggero, Jeanne Lefèvre, Emma Forster) distribuzione internazionale: APROPIC (Line Rousseau, Marion Gauvent) Mandorle production è sovvenzionata dal Ministero della Cultura (DRAC Auvergne-Rhône-Alpes) e dalla regione Auvergne-Rhône-Alpes coproduzioni: MC93 – Maison de la Culture de Seine-Saint-Denis; Festival d’Automne à Paris; Charleroi danse, centre chorégraphique de Wallonie – Bruxelles; Maison de la Danse, Lyon – Pôle européen de création; Festival Next; Theater Rotterdam; Triennale Milano; KunstFestSpiele Herrenhausen Hannover; Bonlieu Scène nationale Annecy con il supporto di: Espace Pasolini/Laboratoire artistique Valenciennes; La Villette, Parigi – Initiatives d’Artistes; Malraux, scène nationale de Chambéry Savoie; Les Aires – Théâtre de Die et du Diois, scènes conventionnées d’intérêt national – « Art en territoire » si ringrazia: Balakumar, Edouard Prabhu, Prune Becheau Con il supporto di Fondazione Nuovi Mecenati – Fondazione franco-italiana di sostegno alla creazione contemporanea

Calendario

martedì 5 marzo 2024, ore 19.30
mercoledì 6 marzo 2024, ore 19.30

Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore