Club Zero

© Club Zero

Speciale

Club Zero. Il club dei quartieri della città | Calvairate

31 maggio 2022, ore 18.30

Ingresso libero e gratuito (fino a esaurimento posti)

In collaborazione con Zero, una serie di appuntamenti volti alla creazione di un “club dei quartieri” per presentare – in Triennale – i migliori contenuti di ogni realtà cittadina (legati alle aree tematiche di Triennale e Zero): musica, arti performative, cinema, architettura, arte, letteratura, fumetti. Il quartiere di Calvairate sarà raccontato attraverso una speciale line-up musicale ed eventi nel Giardino di Triennale.

Dj set iniziale: Jack Bags
Presentatrice
: Annalisa “La Pisa” Turroni
Artisti sul palco
: Cogamatte con Fatamusik e Auryamusik, Claudim, Attila, Davide “Divi” Autelitano (Ministri)
Dj set finale
: Marquis

Dopo NoLo, Navigli, Porta Venezia, Chinatown e Bovisa, Club Zero arriva a Calvairate. Dov'è Calvairate? Domande senza risposta, non fosse che a identificarlo c'è il lungo rettilineo su cui zoppica la 90, l'esosfera meneghina dove l'hype fatica ad arrivare perché interdetto alla Metro. Un solo punto di riferimento: l'ex Borsa del Macello in cui sostava Macao. E quindi cos'è Calvairate? Andiamo sul sicuro, e se si dovesse scegliere una parola per descriverlo bisognerebbe soffermarsi sull'understatement: un'attitudine che predilige il disagio e rifugge qualsivoglia approccio markettaro a sé stesso, perché Calva non fa acronimi. Qui non si respira né la coolness di certe altre zone di periferia né un'aria di totale abbandono. Calvairate è un’illuminata “terra dei fuochi” per cui ogni settimana ci sono spettacolari batterie di fuochi d'artificio con colpi dritti e a ventaglio, effetti con aperture di stelle rosse e lampeggianti, peonie oro crackling argentati. Qui l'ortofrutta è una giungla di frescura e il mercatino delle pulci di piazzale Cuoco è un dungeon in cui soltanto l'addestramento al ravanare e contrattare potrà farvi accedere all'Hobby Park dietro a "viale inferno". Si gioca a bocce con il Gruppo Amatori, a calcio con l’ASD, si stampa 3D e si progetta la manifattura in Tertulliano, si fanno i graffiti sui muri, si pittano le panchine, si rappa e si suona in piazza. Insomma, per entrare a Calvairate bisogna essere iniziati a quello spirito un po’ cazzaro ma capace di trattare temi seri con ironia. Come dice la Loggia di Calvairate, eminenze grigie del quartiere, qui si ridisegna la psicomappa della felicità urbana: un deep dive nell’equilibrato panico morale.

Archivi e collezione
Esplora centinaia di contenuti →

Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Veduta della Torre Littoria
Veduta della Torre Littoria
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte

La 23ª Esposizione Internazionale Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries è aperta! Vieni a scoprirla fino all'11 dicembre.

Scopri di più
Sitemap