UN’ESTATE DI MUSICA CON LA MEMBERSHIP
Tutti i concerti di Triennale Estate sono gratis con le membership Explorer, Insider e Supporter.
Triennale Milano
© Mariko Miura
Spettacolo

Tristan and Isolde

Saburo Teshigawara, Rihoko Sato/KARAS
22 – 23 novembre 2019
Durata: 60’
Uno sciamano della visione, un artista dello spazio, del movimento e della luce.
La Repubblica
In Tristan and Isolde, il coreografo giapponese Saburo Teshigawara si confronta con la musica di Richard Wagner, emblema del romanticismo europeo e veicolo di tematiche che vanno oltre i limiti geografici e temporali. In una creazione poetica, interpretata dal coreografo stesso e dalla straordinaria danzatrice Rihoko Sato, la fisicità dei corpi in movimento traduce in forma plastica le emozioni della storia tragica di Tristano e Isotta. Attraverso una rappresentazione simbolica che rifugge la narrazione, la danza di Teshigawara e di Rihoko Sato si misura con l’inafferrabile. Con una partitura ondeggiante di corpi nello spazio e una melodia modulare di brani ripetuti, la precisione e l’incanto della coreografia riflettono l’impossibilità dell’amore.
Saburo Teshigawara inizia la sua carriera nel 1981, a Tokyo, dopo aver studiato arti plastiche e balletto classico. Nel 1985 fonda KARAS con Key Miyata. Da allora è stato invitato con KARAS a esibirsi regolarmente nelle principali città del mondo. Nel 1994/95 è invitato da William Forsythe a coreografare per Ballett Frankfurt; nel 1999 realizza Le Sacre du printemps per il Bayerisches Staatsballett di Monaco; nel 2000 lavora con il Nederlands Dans Theatre. Nel 2003 gli viene commissionata una nuova coreografia, AIR, da parte del Ballet de l’Opéra National de Paris. Per il Ballet du Grand Théâtre de Genève, crea Para-Dice nel 2002 e Vacant nel 2006. Nel 2010 il Teatro La Fenice di Venezia gli commissiona regia, scene e costumi dell’opera Dido and Aeneas. I suoi lavori hanno ottenuto diversi premi prestigiosi in Giappone e nel mondo, tra i quali il Bessie Award nel 2007 e la Medaglia d’Oro dell’Imperatore del Giappone nel 2009. Nel 2017 è stato nominato Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura francese.
Rihoko Sato entra nella compagnia KARAS nel 1996, da allora ha preso parte come interprete a tutte le produzioni, oltre ad aver affiancato Saburo Teshigawara nelle sue creazioni. Segue i progetti educativi di KARAS e S.T.E.P (Saburo Teshigawara Educational Project) e assiste Teshigawara in qualità di maître de ballet in occasione di produzioni commissionate da altre compagnie. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Best Dancer Award (per il passo a due con Vaclav Kunes Scream and Whisper) a Cannes per Les Étoiles de Ballet2000 nel 2005, il Japan Dance Forum Award nel 2007 e il Premio Positano Léonide Massine per la Danza nel 2012.
...altro
Crediti
Musica: estratti dall’opera Tristan und Isolde di Richard Wagner Coreografia, design luci: Saburo Teshigawara  Con: Rihoko Sato, Saburo Teshigawara Coordinatore tecnico, assistenza alle luci: Sergio Pessanha Assistente di produzione, sartoria: Mie Kawamura Produzione: KARAS Con il supporto di: Agency for Cultural Affairs of Japan Con il patrocinio del: Consolato Generale del Giappone a Milano

Calendario

venerdì 22 novembre 2019, ore 20.00
sabato 23 novembre 2019, ore 20.00

Highlights

© Kotaro Nemoto
© Theater X
© Mariko Miura

Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Interno del Tunnel Pneu, progetto di Jonathan De Pas, Donato D’urbino e Paolo Lomazzi
Interno del Tunnel Pneu, progetto di Jonathan De Pas, Donato D’urbino e Paolo Lomazzi