Stagione Teatrale 19/20

Deflorian/Tagliarini

Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni

Spettacolo

Durata: 60'

Prezioso, ironico e intenso.

DelTeatro.it

Vincitore del Premio Ubu come miglior novità italiana, Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni è l'ultimo dei tre spettacoli del ritratto d’artista che il teatro dedica alla compagnia Deflorian/Tagliarini. Ispirato al romanzo L’esattore dello scrittore greco-armeno Petros Markaris, il lavoro racconta il gesto estremo di quattro pensionate che si tolgono la vita per non essere di peso a una società stanca e in declino. Rifiutando convenzioni narrative e teatrali, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini, affiancati da Monica Piseddu e Valentino Villa, tracciano un percorso dentro e fuori queste quattro figure di cui non si conosce nulla, se non la tragica fine. Un gioco performativo che riflette sul suicidio non come gesto esistenziale, ma come atto politico estremo. Un lavoro divertente e intenso che, con acume e sensibilità, affronta un tema complesso e, al contempo, attuale e universale.

Daria Deflorian e Antonio Tagliarini sono autori, registi e performer. Nel 2008 hanno creato Rewind – Omaggio a Cafè Müller di Pina Bausch, seguito nel 2009 da un lavoro ispirato alla filosofia di Andy Warhol, from a to d and back again. Tra il 2010 e il 2011 hanno lavorato al “Progetto Reality” che, a partire dai diari di una casalinga di Cracovia, ha dato vita all’installazione czeczy/cose (2011) e allo spettacolo Reality (2012), lavoro per il quale Deflorian ha vinto il Premio Ubu 2012 come miglior attrice protagonista. Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni ha debuttato nel 2013 al Romaeuropa Festival: lo spettacolo ha vinto il Premio Ubu 2014 come miglior novità italiana e il Premio della Critica in Quebec, Canada, 2016. Il cielo non è un fondale ha debuttato nel 2016 a Losanna al Theatre de Vidy. Nel 2017 hanno iniziato il “Progetto Antonioni/Deserto Rosso”, da cui nascono due lavori: Scavi e lo spettacolo Quasi Niente, che ha debuttato a Lugano al Lac nel 2018.

...altro

Crediti

Ispirato a un’immagine del romanzo di Petros Markaris L’esattore
Un progetto di: Daria Deflorian, Antonio Tagliarini
Con: Daria Deflorian, Monica Piseddu, Antonio Tagliarini, Valentino Villa
Collaborazione al progetto: Monica Piseddu, Valentino Villa
Luci: Gianni Staropoli
Consulenza per le scene: Marina Haas

Organizzazione: Giulia Galzigni-Officina
Direzione tecnica: Giulia Pastore
Produzione: A.D.
Coproduzione: Teatro di Roma, Romaeuropa Festival 2013, 369 gradi
Collaborazione: Festival Castel dei Mondi
Residenze artistiche: Centrale Fies, Olinda, Angelo Mai Altrove Occupato, Percorsi Rialto, Romaeuropa Festival, Teatro Furio Camillo, Carrozzerie n.o.t

Calendario

sabato 12 ottobre 2019, ore 18.00
domenica 13 ottobre 2019, ore 14.00

Eventi correlati

Articoli correlati

Promozioni

Deflorian / Tagliarini

La promozione consente di vedere al prezzo ridotto di 30 euro gli spettacoli Rewind–Omaggio a Café Müller, Reality e Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni di Deflorian/Tagliarini.

Collezione e Archivi
Esplora centinaia di contenuti

Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore.<br/>Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore.
Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale

Nel rispetto del DPCM del 3 novembre 2020, Triennale Milano è chiusa al pubblico fino al 3 dicembre 2020. La programmazione online continua con Triennale Upside Down: video, podcast, dirette, approfondimenti sul Magazine e tanti altri contenuti che verranno pubblicati su questo sito e sui canali social.

Sitemap