FOG È QUI
Abbonati a FOG festival con la nostra membership per non perderti nemmeno uno spettacolo tra il meglio delle performing arts internazionali.
Triennale Milano
© Luca Del Pia
Presentazione volume

Daria Bignardi presenta Tre film. Cinque drammaturgie dedicate al cinema

Deflorian/Tagliarini
22 ottobre 2022, ore 17.30
Ingresso gratuito previa registrazione obbligatoria (fino a esaurimento posti)
Tra i protagonisti della stagione teatrale 2022 di Triennale, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini – anche artisti associati di Triennale Milano Teatro – presentano il loro ultimo libro (dal titolo Tre film. Cinque drammaturgie dedicate al cinema) in occasione dello spettacolo Sovrimpressioni. L'incontro si tiene in dialogo con Daria Bignardi e Rossella Menna, curatrice del libro. Edito da Luca Sossella Editore, il volume raccoglie cinque testi teatrali ispirati agli spettacoli che il duo artistico ha dedicato ad alcune figure eccezionali dell'immaginario cinematografico: la giovane aspirante attrice di Io la conoscevo bene (di Antonio Pietrangeli); i due vecchi ballerini – Giulietta Masina e Marcello Mastroianni – protagonisti di Ginger e Fred (di Federico Fellini); la sconvolgente figura di Giuliana – interpretata da Monica Vitti – nel capolavoro Deserto rosso (di Michelangelo Antonioni).
Daria Deflorian e Antonio Tagliarini sono autori, registi e performer. Dal 2008 danno vita a progetti, spettacoli e interventi site-specific, ridisegnando l’essenza dell’essere interpreti in scena, sempre in bilico tra memoria personale e immaginario collettivo, tra autobiografia e sogno. Il primo lavoro nato da questa collaborazione è Rewind, omaggio a Cafè Müller di Pina Bausch. Tra il 2010 e il 2011 lavorano al progetto Reality, da cui nascono l’installazione/performance czeczy/cose (2011) e lo spettacolo Reality (2012), per il quale Deflorian vince il Premio Ubu per la miglior attrice. Mentre Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni (2013) si aggiudica il Premio Ubu per la miglior novità italiana, nonché il Premio canadese della critica per il miglior spettacolo straniero. La coppia ha realizzato due lavori site-specific: Il posto (2014) e Quando non so cosa fare cosa faccio (2015). Nel 2017 Deflorian e Tagliarini iniziano a lavorare al progetto Antonioni/Deserto Rosso. Nel 2020 debutta il loro adattamento teatrale del testo Chi ha ucciso mio padre, di Edouard Louis.
...altro

Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni