FOG È QUI
Abbonati a FOG festival con la nostra membership per non perderti nemmeno uno spettacolo tra il meglio delle performing arts internazionali.
Triennale Milano
© Filipe Ferreira
Spettacolo

Sopro

Tiago Rodrigues/Teatro Nacional D. Maria II 
13 – 14 febbraio 2020
Durata: 105’ Spettacolo in Portoghese sovratitolato in italiano
Uno spettacolo radioso di bellezza e intelligenza.
Le Monde
Triennale Milano presenta per la prima volta a Milano Sopro, spettacolo di uno dei nuovi grandi registi della scena internazionale. Il teatro è in rovina: luogo ormai abbandonato, viene abitato da fantasmi e invaso da una natura selvaggia. Nonostante ciò, una persona è rimasta: la suggeritrice. Figura invisibile sulla scena, è custode della memoria del teatro e, da una buca o da dietro le quinte, soffia vita sul palco. Questa sera è sul palco insieme agli attori a raccontare i ricordi, veri o falsi, del suo teatro. Tiago Rodrigues la fa uscire dal suo nascondiglio e la convince a venire a sussurrare storie di un tempo passato. In piedi dietro agli attori, con il copione in mano, suggerisce loro le battute. Attraverso di lei, gli attori prestano le loro voci ai fantasmi che la suggeritrice invoca. Emozionante e sagace, Sopro (soffio) è un omaggio al teatro e a coloro che lo fanno vivere. 
Tiago Rodrigues è il direttore artistico del Teatro Nacional D. Maria II di Lisbona dal 2015. Attore, drammaturgo e regista, è autore di un teatro sovversivo e poetico per il quale è riconosciuto come uno dei maggiori artisti portoghesi. Dopo un periodo con la compagnia belga tg STAN, nel 2003 fonda il gruppo Mundo Perfeito, con Magda Bizarro. Ideato attraverso processi creativi collettivi, il lavoro della compagnia (più di 30 spettacoli realizzati tra il 2003 e il 2014) è prodotto da note piattaforme internazionali, tra cui il festival Alkantara (Lisbona), il Kunstenfestivaldesarts (Bruxelles), il Festival d’Automne (Parigi), ed è presentato in tutto il mondo: Portogallo, Belgio, Brasile, Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Irlanda, Italia, Libano, Norvegia, Romania, Singapore, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Stati Uniti e Turchia. Rodrigues collabora anche con artisti internazionali (da Belgio, Libano, Olanda e Brasile), insegna a PARTS, la scuola di danza contemporanea di Anne Teresa De Keersmaeker a Bruxelles, e cura progetti di arte sociale. Nel 2018 riceve il XV Europe Prize Theatrical Realities. Radicati nella tradizione del teatro collaborativo, i suoi ultimi lavori manipolano documenti utilizzando strumenti teatrali e modificando la nostra percezione di fenomeni sociali o storici. 
...altro
Crediti
Di: Tiago Rodrigues Con: Beatriz Maia, Cristina Vidal, Isabel Abreu, Marco Mendonça, Romeu Costa, Sara Barros Leitão Cast originale: Beatriz Brás, Cristina Vidal, Isabel Abreu, João Pedro Vaz, Sofia Dias, Vítor Roriz Scene e luci: Thomas Walgrave Costumi: Aldina Jesus Suono: Pedro Costa Assistente di direzione: Catarina Rôlo Salgueiro Tecnico luci: Daniel Varela Produzione: Rita Forjaz Assistente di produzione: Joana Costa Santos Produzione: Teatro Nacional D. Maria II  Co-produzione: ExtraPôle Provence-Alpes-Côte d’Azur, Festival d’Avignon, Théâtre de la Bastille, La Criée Théâtre national de Marseille, Le Parvis Scène nationale Tarbes Pyrénées, Festival Terres de Paroles Seine-Maritime – Normandie, Théâtre Garonne scène européenne, Teatro Viriato Con il sostegno di: Onda 

Calendario

giovedì 13 febbraio 2020, ore 20.00
venerdì 14 febbraio 2020, ore 20.00

Highlights


Interno del Tunnel Pneu, progetto di Jonathan De Pas, Donato D’urbino e Paolo Lomazzi
Interno del Tunnel Pneu, progetto di Jonathan De Pas, Donato D’urbino e Paolo Lomazzi
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Veduta della Torre Littoria
Veduta della Torre Littoria
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers