Milano Arch Week

Proiezione

Anthropocene

26 maggio 2019, ore 09.30

Steve Bradshaw
Gran Bretagna | 2015 | 94’
In inglese con sottotitoli italiani
A cura di Milano Design Film Festival

Una commissione d’inchiesta di scienziati internazionali sta decidendo se dichiarare o meno una nuova era geologica: l’Anthropocene, un pianeta plasmato più dall’uomo che dalla natura. I membri raccontano la storia dell’Anthropocene e discutono se si tratta di una tragedia, di una commedia, o di qualcosa di più surreale. Con notevoli immagini e interviste d’archivio e un sito internet seguito in tutto il mondo, Antropocene propone una comune storia secolare ma lascia agli spettatori la possibilità di scrivere il finale. Il film ha ricevuto il beneplacito del vincitore del premio Nobel Paul Crutzen, che ha coniato il termine, ed è il primo lungometraggio sull’Anthropocene.

Eventi correlati

Collezione e Archivi
Esplora centinaia di contenuti

Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Veduta della Torre Littoria
Veduta della Torre Littoria
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala

Nel rispetto delle normative governative, Triennale Milano resterà chiusa al pubblico fino a nuove indicazioni. Continua a seguirci sui nostri canali social, scopri nuovi contenuti sul Magazine, guarda streaming e video su YouTube e ascolta le serie podcast su Spotify. In attesa di tornare a visitarci puoi esplorare le nostre mostre su Google Arts & Culture!

Sitemap