© To the Moon

Installazione

To the Moon

Laurie Anderson
Hsin-Chien Huang

Prima italiana

To the Moon è un’avventura immersiva in realtà virtuale. Un'esperienza unica e sorprendente che catapulta lo spettatore fuori dall’atmosfera terrestre, lo accompagna sulla superficie lunare, lo solleva e poi lo butta giù da una delle sue vette. Ispirandosi a immagini e metafore prese dalla mitologia greca, dalla letteratura, dalla scienza, dai film di fantascienza, l’artista e icona dell’avanguardia americana trasforma questa materia prima in un evento sensoriale che fa appello all’immaginazione dei visitatori. Creata in collaborazione con l'artista taiwanese Hsin-Chien Huang, l’installazione To the Moon è stata originariamente commissionata dal Louisiana Museum of Modern Art (Danimarca) per la mostra The Moon: From Inner Worlds to Outer Space (2018).

Scrittrice, regista, artista visiva e cantante, Laurie Anderson è una delle più note artiste americane, un’intrepida pioniera della creatività. È conosciuta soprattutto per i suoi lavori multimediali, le sue innovative applicazioni della tecnologia e il suo uso della prima persona. Ha creato lavori rivoluzionari nell’ambito dell’arte, del teatro e della musica sperimentale. La sua carriera discografica, inaugurata da O Superman nel 1981, comprende diversi dischi distribuiti da Warner Records. Il recente Landfall (2018) ha vinto anche un Grammy. Nel 2002 Anderson diventa artista residente alla NASA. L’autrice ha pubblicato otto libri, mentre i suoi film comprendono video musicali e lavori installativi. Heart of a Dog (commissionato da Arte nel 2015) viene scelto nelle selezioni ufficiali dei festival cinematografici di Venezia e Toronto. To the Moon è stato presentato nel 2019 al Festival di Cannes.

Hsin-Chien Huang è un artista multidisciplinare il cui lavoro esplora tecnologie innovative nell’ambito dell’arte, della letteratura, del design e della performance. In collaborazione con Laurie Anderson ha vinto il premio per la miglior esperienza in realtà virtuale alla Mostra del Cinema di Venezia. Tra i molti premi e riconoscimenti, figurano il Fifth Public Art Award nel 2016 (assegnato dal ministero taiwanese della cultura), il Light of Taiwan’s Honor (assegnato dal presidente di Taiwan nel 2011), il Premio Muse dell’American Alliance of Museums nel 2009 e il Gran Premio nel concorso New Voices, New Vision nel 1994. I suoi lavori sono stati presentati in gallerie, musei, festival cinematografici e programmi televisivi in tutto il mondo, tra cui il National Taiwan Museum of Fine Art, la Biennale di Venezia, il MOMA, il Louisiana Museum of Modern Art, la Biennale di Shanghai, l’OK Center di Linz, il Beijing 798, l’Herbert F. Johnson Museum of Art e il 404 Festival in Argentina. È docente al National Taiwan Normal University e collabora con Yahoo Taiwan su progetti Vtuber.

...altro

Info

1 – 6 marzo, 8 – 13 marzo, 15 – 20 marzo 
Martedì – domenica
Ogni 60 minuti dalle ore 11.30 alle ore 20.30 
Durata 15’
Contiene parti in inglese con testo in italiano di accompagnamento

Crediti

regia: Laurie Anderson, Hsin-Chien Huang
produzione: Canal Street Communications (Laurie Anderson, Hsin-Chien Huang)
sceneggiatura, musiche: Laurie Anderson
programmazione: Hsin-Chien Huang
commissionato da: The Louisiana Museum of Modern Art (Humlebæk), The National Culture and Arts Foundation (Taipei), National Taiwan Normal University

Archivi e collezione
Esplora centinaia di contenuti →

Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore.<br/>Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore.
Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte

Stiamo allestendo la 23ª Esposizione Internazionale: gli spazi espositivi e la biglietteria rimarranno chiusi fino al 15 luglio. Continua in giardino la programmazione di Triennale Estate, con incontri, concerti, proiezioni e dj set.

Scopri di più
Sitemap