Concerto

Raheem sessions
Generic Animal LIVE (Pianoroll + Bass VI), Plastica

23 giugno 2021, ore 18.45

Radio Raheem, oggi Resident Radio di Triennale Milano, rinnova la collaborazione con FOG per un nuovo palinsesto di live music sessions. La serata si apre con il live elettronico di Plastica, talentuosa produttrice e arrangiatrice di origine veronese che tra campionamenti, layer di tastiere e atmosfere glitch elettroniche è sicuramente uno dei nuovi talenti della scena italiana. L'headliner della session è Generic Animal LIVE (Pianoroll + Bass VI), che con il suo ultimo album Presto e l’apparizione nella serie Colors con il brano Lifevest, si è confermato come una delle voci più interessanti della discografica italiana. Testi con immagini crude e romantiche al tempo stesso, chitarre malinconiche e arrangiamenti ricercati e avvolgenti dipingono il suo suono.

Generic Animal è Luca Galizia, classe ’95. Suona vari strumenti, disegna, scrive con la chitarra e con GarageBand. Il nome Generic Animal nasce dal disegno di un animale da lui creato, senza sesso e senza specie. Il primo singolo Broncio esce il 10 novembre 2017 e a gennaio 2018 esordisce con il suo primo omonimo disco, edito da La Tempesta. L’album è prodotto da Marco Giudici, i testi sono scritti da Jacopo Lietti, il suono va dall’hip-hop all’emo midwest con un pizzico di sapore medievale. Il disco viene accolto molto bene da pubblico e critica e ne segue un tour che lo porta a suonare in più di ottanta locali in tutta Italia. Nel luglio dello stesso anno, Generic Animal pubblica due singoli con i primi veri testi personali: Aeroplani (prodotto da RIVA) e Gattino, che preannunciano l’uscita di Emoranger, il secondo album, prodotto da Zollo, un disco scritto con un imprinting più trap ed edulcorato, lavorato in cooperazione tra La Tempesta e Bomba Dischi.
Nello stesso periodo Luca comincia a collaborare con vari esponenti della scena hip-hop e trap romana. Nell’ultimo periodo collabora al grande esordio di Massimo Pericolo per il brano Sabbie d’oro e più di recente al tour estivo di Rkomi, come chitarrista e voce addizionale.
Successivamente ha ricominciato a collaborare con 72-Hour Post Fight, produttore del suo ultimo album Presto. Luca viene invitato a partecipare al celebre format Colors ed il 18 marzo 2021 esce Lifevest, canzone inedita con cui annuncia il nuovo album entro la fine dell’anno.

Matilde Ferrari, in arte Plastica, è una producer, polistrumentista e DJ, veronese di nascita e milanese di adozione. Classe ‘96, Inizia il suo percorso nella musica come tastierista, ma si appassiona presto alla produzione musicale, arrivando a occuparsi di sound design per brand come Kappa, Swarovski e Vogue. Grazie agli studi di pianoforte classico e moderno e alle lezioni di musica elettronica in Conservatorio, Plastica alterna suoni analogici (tra cui pianoforte, basso elettrico, synths e drum machines) a campionamenti e suoni digitali, creando delle composizioni capaci di adattarsi ai più diversi generi. Il suo talento nella produzione la porta a essere nominata finalista allo Jäger Music Lab 2019 di Berlino, uno dei più rilevanti contest e showcase di musica elettronica, e a ricevere l’endorsement dello stesso Raffaele Costantino, rinomato dj e conduttore radiofonico.
Ha collaborato e collabora come musicista e produttrice con artisti quali Marianne Mirage, Elasi, Inoki Ness, Kang Brulèe & Polezky (conosciuti per i lavori con Gemitaiz, Achille Lauro, Mahmood…). È stata Resident DJ per la serata Linoleum Milano presso il Rocket Club (uno dei più importanti punti di ritrovo della scena musicale lombarda e nazionale) ed è attualmente Resident DJ per Radio Raheem. Notata per la sua esperienza e capacità, nel 2020 entra a far parte del roster di Sugar Music Publishing. È stata infine selezionata per partecipare all’International Songwriting Camp 2021 organizzato da Italia Music Export.

...altro

Eventi correlati

Collezione e Archivi
Esplora centinaia di contenuti

Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria

Le mostre e il Museo del Design Italiano sono aperti! Acquista i tuoi biglietti online prima di venire a trovarci.

Organizza la tua visita
Sitemap