FOG È QUI
Abbonati a FOG festival con la nostra membership per non perderti nemmeno uno spettacolo tra il meglio delle performing arts internazionali.
Triennale Milano
© Club Nation
Triennale Estate

Nuove Forme In collaborazione con Club Nation

19 giugno – 9 luglio 2021
Attraverso la partecipazione di artisti internazionali Nuove Forme ha come scopo quello di mettere a fuoco il legame tra i nuovi linguaggi musicali e i luoghi inusuali dove essi si possono sviluppare e trasformare. La musica è una forma d’arte in continua evoluzione. Attraverso l’utilizzo della tecnologia siamo ormai abituati ad ascoltare i suoni attraverso strumenti elettronici e mixer. Le “Nuove Forme” della musica sono fruibili anche in spazi non convenzionali, anzi proprio in questi ambiti svelano legami forti con quello che le circonda.
Info
Appuntamenti:
Sabato 19 giugno alle ore 21.30: Vladimir Ivkovic Live
Venerdi 9 luglio alle ore 20.15: John Talabot Acquista qui

Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari