UN’ESTATE DI MUSICA CON LA MEMBERSHIP
Tutti i concerti di Triennale Estate sono gratis con le membership Explorer, Insider e Supporter.
Triennale Milano
© Triennale Milano - foto Gianluca Di Ioia
Triennale Estate

Le protagoniste dell’arte contemporanea italiana Generazioni di artiste a confronto

16 giugno – 29 settembre 2021
Un ciclo di 4 incontri che porta in scena le voci di alcune tra le più importanti protagoniste dell’arte contemporanea italiana in dialogo con artiste di generazioni più giovani, riprendendo la formula di Arte e Lockdown del 2020.
Info
16 giugno 2021, ore 19.00 Luisa Gardini e Cleo Fariselli 
15 settembre 2021, ore 19.00 Grazia Varisco e Maria Morganti 
Crediti
Cover: © Triennale Milano - foto Gianluca Di Ioia A cura di: Elena Tettamanti, Presidente dell’Associazione Amici della Triennale, e Damiano Gullì, curatore del Public Program di Triennale

Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers