Triennale Milano
webb-space-telescope
© ESA/ATG medialab
Incontro

James Webb Space Telescope: immagini dall'Universo

12 luglio 2022, ore 16.00
Nell’ambito di Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries ↗, 23ª Esposizione Internazionale di Triennale, presentiamo in anteprima un incontro in cui saranno mostrate le prime immagini a colori e i dati spettroscopici del James Webb Space Telescope, una partnership internazionale tra NASA, ESA (European Space Agency) e CSA (Canadian Space Agency). Le immagini saranno rilasciate alle 16.30 in tutto il mondo.
Triennale Milano è l’unica istituzione culturale in Italia ad accogliere questa presentazione: un’occasione unica per vedere immagini straordinarie e mai viste prima del nostro Universo, che saranno introdotte e commentate da Stefano Boeri, Presidente di Triennale, ed Ersilia Vaudo, astrofisica, Chief Diversity Officer dell’ESA, e Main Curator di Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries.
Il James Webb è il telescopio spaziale più grande e potente al mondo, realizzato per indagare i misteri del Sistema solare, guardare a mondi e stelle lontane e sondare le misteriose strutture e origini del nostro Universo. Il telescopio è stato lanciato dallo spazioporto europeo nella Guyana francese il 25 dicembre 2021 su un Ariane 5.

Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Veduta della Torre Littoria
Veduta della Torre Littoria
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore