Triennale Milano
Carlo Mollino, mobile di divisione in legno scolpito e legno impiallacciato, Apelli e Varesio Torino, 1944 Comodato Direzione Regionale Musei Lombardia, Triennale Milano Foto: Gianluca Di Ioia
Mostra

Carlo Mollino Allusioni Iperformali

4 settembre – 7 novembre 2021
Accesso libero
Un percorso espositivo che presenta in anteprima il nucleo di arredi progettati da Carlo Mollino (Torino, 1905-1973) per Casa Albonico a Torino – realizzati tra il 1944 e il 1946 con l’ausilio della ditta artigiana Apelli, Varesio & C. La mostra, a cura di Marco Sammicheli, nasce dalla collaborazione tra Triennale Milano e Ministero della cultura – Direzione generale Archeologia belle arti e paesaggio, Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Milano e Direzione regionale Musei Lombardia – che ha portato all'acquisizione e alla concessione in comodato della Suite da salotto progettata da Carlo Mollino per Casa Albonico.
A partire dall’analisi degli arredi di Casa Albonico viene offerta una rilettura dell’opera di Mollino, figura fondamentale nell’ambito del design e dell’architettura del Novecento, per evidenziarne una serie di aspetti non ancora sufficientemente approfonditi: dalla ossessione per la forma al legame con il secondo Futurismo, agli interessi per l’artigianato, i progetti d’interni, l’ingegneria, la fisica e l’aerodinamica. Due aspetti fondamentali dell’attività di Carlo Mollino, che gli arredi di Casa Albonico permettono di approfondire, sono la realizzazione artigianale dei mobili e il ricorso alla collaborazione con gli artisti.
...altro
Crediti
Cover: Carlo Mollino, mobile di divisione in legno scolpito e legno impiallacciato, Apelli e Varesio Torino, 1944 Comodato Direzione Regionale Musei Lombardia, Triennale Milano. Foto: Gianluca Di Ioia
Progetto dell'allestimento: bunker arc / Carlo Gandolfi - Roberto Molteni

Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria