Triennale Milano
© Alex Majoli
Spettacolo

Bérénice Da Jean Racine

Romeo Castellucci
4 – 8 aprile 2024
PRIMA ITALIANA
Durata 90’
Berenice, Tito e Antioco, protagonisti della Bérénice, da Jean Racine, sono al centro di una riscrittura che va oltre il doloroso triangolo amoroso e politico che li coinvolge, svelando la storia di una donna che affonda, il cui silenzio è fragoroso come il suono della propria voce. Romeo Castellucci, Grand Invité di Triennale Milano per il quadriennio 2021 – 2024, avvicina il contemporaneo attraverso un classico del teatro in grado di cogliere la disfunzione della nostra epoca. In un universo fantasmagorico popolato da presenze spettrali, Isabelle Huppert, uno dei nomi più importanti del cinema e del teatro contemporaneo, è accompagnata dalle musiche di Scott Gibbons e dai costumi di Iris Van Herpen.
Regista, creatore di scene, luci e costumi, Romeo Castellucci (Cesena, Italia, 1960) è conosciuto in tutto il mondo per aver dato vita a un teatro fondato sulla totalità delle arti e rivolto a una percezione integrale dell’opera. Il suo teatro propone una drammaturgia che ribalta il primato della letteratura, facendo del suo teatro una complessa forma d’arte; un teatro fatto di immagini straordinariamente ricche espresso in un linguaggio comprensibile come la musica, la scultura, la pittura o l'architettura. Le sue messe in scena sono regolarmente invitate e prodotti dai più prestigiosi teatri internazionali, festival e teatri dell’opera, in oltre sessanta paesi che coprono tutti i continenti. Nella sua carriera ha ricevuto premi e riconoscimenti importanti. Romeo Castellucci è Grand Invité di Triennale Milano nel quadriennio 2021-2024. Nell’ottobre 2023 ha inizio a La Monnaie di Bruxelles la creazione della Tetralogia di Richard Wagner L’anello del Nibelungo. Nel 2024 è impegnato nella creazione di Bérénice da Jean Racine, con Isabelle Huppert.
...altro
Scarica il programma
Scarica la versione inglese del testo
Info
Spettacolo in francese con sovratitoli in italiano. Disponibile traduzione in inglese
Crediti
liberamente ispirato a Bérénice di Jean Racine un monologo con Isabelle Huppert e con la partecipazione di Cheikh Kébé e Giovanni Manzo e la presenza di dodici persone locali
concezione e regia: Romeo Castellucci musica originale: Scott Gibbons costumi: Iris Van Herpen assistenza alla regia: Silvano Voltolina traduzione e adattamento sovratitoli: Laura Artoni direzione tecnica: Eugenio Resta tecnici di palco: Andrei Benchea e Stefano Valandro tecnico luci: Andrea Sanson tecnico del suono: Claudio Tortorici costumista: Chiara Venturini ideazione trucco e acconciatura: Sylvie Cailler et Jocelyne Milazzo sculture di scena e automazioni: Plastikart Studio Amoroso & Zimmermann direttori di produzione: Benedetta Briglia, Marko Rankov produzione e tour: Giulia Colla organizzazione: Bruno Jacob, Leslie Perrin, Caterina Soranzo contributo alla produzione: Gilda Biasini equipe tecnica in sede: Lorenzo Camera, Carmen Castellucci, Francesca Di Serio, Gionni Gardini stagista costumista: Madeleine Tessier répétitrice movimenti: Serena Dibiase répétitrice memoria: Agathe Vidal amministrazione: Michela Medri, Elisa Bruno, Simona Barducci consulenza economica: Massimiliano Coli produttori esecutivi: Societas, Cesena ; Printemps des Comédiens / Cité du Théâtre Domaine d’O, Montpellier co-produttori: Théâtre de La Ville Paris, France; Comédie de Genève, Switzerland; Les Théâtres de la Ville de Luxembourg; deSingel International Arts Center, Belgium; Festival Temporada Alta, Spain; Teatro di Napoli – Teatro Nazionale, Italy, Thalia Theater Hamburg, Germany; Onassis Culture - Athens, Greece; Triennale Milano, Italy; National Taichung Theater, Taiwan; Holland Festival, Netherlands; LAC Lugano Arte e Cultura, Switzerland; TAP - Théâtre Auditorium de Poitiers, France ; La Comédie de Clermont-Ferrand – Scène Nationale, France ; Théâtre national de Bretagne – Rennes, France ; Yanghua Theatre, China.
Con il sostegno della Fondation d’entreprise Hermès

Calendario

giovedì 4 aprile 2024, ore 19.30
venerdì 5 aprile 2024, ore 19.30
sabato 6 aprile 2024, ore 19.30
domenica 7 aprile 2024, ore 16.00
lunedì 8 aprile 2024, ore 19.30

Highlights

© Alex Majoli
© Alex Majoli

Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte