In conversation with Ralf Groene, 2021

Una conversazione con Ralf Groene

15 settembre 2021

Il direttore del Museo del Design Italiano Marco Sammicheli incontra Ralf Groene, Corporate Vice President of Design Windows and Devices di Microsoft. Groene racconta della sua formazione in design e di come da giovanissimo scopre per la prima volta gli Stati Uniti, in particolare New York City, dove va a trovare un amico che gli offre l'opportunità di fare uno stage. Fu proprio in quell'occasione che viene a contatto con un ambiente di lavoro multidisciplinare, in cui designer, ingegneri e ricercatori lavorano tutti insieme.

Ralf Groene

"Vorrei incoraggiare tutte le persone a essere uniche. Importa solamente ciò che sta dentro alla propria testa e al proprio cuore: bisogna solo trovare il coraggio di esprimerlo e questo basterà."

Il CVP di Microsoft spiega poi come per lui sia fondamentale cercare di bilanciare il più possibile la rapidità con cui la tecnologia si evolve costantemente e, allo stesso tempo, la lentezza dell'evoluzione umana. Il suo ruolo in qualità di designer in campo tecnologico – spiega Groene – è proprio quello di moderare questo sviluppo esponenziale e ciò di cui le persone hanno bisogno.

Infine incoraggia i giovani a cercare di rendersi unici, non basando le proprie idee su ciò che si trova su Facebook o Instagram, ma inseguendo le proprie passioni e perseguendo i propri obiettivi con decisione.

Ralph Groene

Ralf Groene

Ralf Groene guida il team di progettazione di Windows e dispositivi di Microsoft. Ralf ha iniziato come produttore di utensili presso la Volkswagen AG a Wolfsburg, in Germania. Poco dopo ha ampliato il suo interesse dalla costruzione di utensili alla realizzazione di prodotti. Ha studiato design industriale alla Muthesius University di Kiel, in Germania e si è trasferito nella Silicon Valley nel 1997, lavorando per Hartmut Esslinger presso frogdesign e co-diretto lo studio ID di IDEO a Palo Alto. Ralf è entrato in Microsoft nel 2006.

Crediti

Regia: Mario Toyoshima

Ricordiamo che all’ingresso di Triennale Milano sarà richiesto di esibire il Green Pass.

Visita Triennale in sicurezza
Sitemap