© Andrew Boyle

Le lecture di Dan Graham in Triennale: un omaggio all'artista

21 febbraio 2022

Ricordiamo Dan Graham (1942 – 2022), uno degli artisti concettuali più importanti e influenti della scena culturale mondiale, attraverso due lecture che tenne in Triennale nel 2014 e nel 2019. Nella prima venne raccontata la genesi di Two Way Mirror / Hedge Arabesque, l’opera realizzata dall’artista americano nella Conca dei Rododendri all’Oasi Zegna in Piemonte. Parteciparono all'incontro l'architetto Andrea Zegna, la critica d'arte Barbara Casavecchia e l'architetto Joseph Grima.

Nel 2019, invece, l'incontro era parte della ciclo On Museums and Tourism in cui insieme ai curatori e critici Paola Nicolin e Luca Cerizza, l'artista statunitense fece una riflessione sull’arte contemporanea e l’installazione, interpretata come spazio sociale, pubblico, persino familiare. Durante l'incontro, Graham ripercorse l’evoluzione dello spazio-museo e della sua stessa fruizione nelle ultime decadi, in cui sempre più risorse vengono destinate a programmi di educazione e didattica orientati al coinvolgimento di bambini e famiglie. Infine analizza alcuni grandi eventi quali Documenta e Skulptur Projekte, diventati occasioni per una esperienza dell’arte sempre più diffusa e globale in cui la distanza fra opera d’arte e spettatore inevitabilmente si riduce, si semplifica, a volte semplicemente non esiste.

La 23ª Esposizione Internazionale Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries è aperta! Vieni a scoprirla fino all'11 dicembre.

Scopri di più
Sitemap