© Julian Mommert

Spettacolo

INK

Dimitris Papaioannou

NUOVA VERSIONE – PRIMA ITALIANA

Durata 60’

Quando si parla di Dimitris Papaioannou, difficilmente la definizione di “autore” potrebbe essere più calzante: un marchio di fabbrica subito riconoscibile. In INK il guardiano di un universo oscuro e sommerso cerca di mantenere l'ordine. Come un fragile gioco di equilibri. L'intrusione di un visitatore dalle viscere della terra sconvolge la sua esistenza solitaria, introducendo al contempo dolcezza e crudeltà. In un duetto che sfuma presto in duello, il grande artista greco – accompagnato dall'affascinante danzatore Šuka Horn – sonda i limiti della realtà attraverso i filtri della fantascienza e dell'horror. Il risultato è un inseguimento avvincente, una caccia all'uomo da incubo.
Nel 2021 INK ha ricevuto il Premio Ubu per il miglior spettacolo straniero presentato in Italia.

Tra gli artisti più originali del nostro tempo, Dimitris Papaioannou è pittore, illustratore e ora coreografo affermato. Affascina il pubblico di tutto il mondo con opere sceniche monumentali in cui ogni immagine diventa una rivelazione estetica. Il suo teatro fonde danza sperimentale, teatro fisico e performance in spettacoli surreali, onirici e coinvolgenti. Nato in Grecia, attualmente Papaioannou vive e lavora ad Atene. I suoi lavori sono stati presentati in festival e teatri in Europa, Asia, Australia e America. Tra i numerosi riconoscimenti, ha ricevuto l'European Theater Prize (2017), due nomination agli Emmy (2016) e altrettante agli Olivier Award (2019, 2022).

...altro

Info

Lo spettacolo è consigliato a un pubblico adulto

Crediti

creazione (ideazione, regia, scene, costumi, luci): Dimitris Papaioannou
uomo vestito: Dimitris Papaioannou
uomo nudo: Šuka Horn
musica: Kornilios Selamsis
sound design: David Blouin
disegno luci: Lucien Laborderie, Stephanos Droussiotis
produttore creativo ed esecutivo, assistente alla regia: Tina Papanikolaou
regista associato: Haris Fragoulis
formazione fisica degli interpreti: Šuka Horn
foto, video: Julian Mommert
musica registrata da: Teodor Currentzis, orchestra MusicAeterna
nome dell'opera dato da: Aggelos Mendis
polpi creati da: Nectarios Dionysatos
designer visivo associato: Evangelos Xenodochidis
relazioni internazionali, responsabile della comunicazione, programmatore della tournée: Julian Mommert
direttore tecnico: Manolis Vitsaxakis
direttore di palco, tecnico del suono: David Blouin
maestro degli oggetti di scena, direttore di scena: Tzela Christopoulou
programmatore luci: Lucien Laborderie
tecnico di scena, rigger: Aggelos Katsolias
produzione esecutiva: 2WORKS (in collaborazione con: POLYPLANITY PRODUCTIONS)
produzione esecutiva associata: Vicky Strataki
assistente alla produzione esecutiva: Kali Kavvatha
prima versione di INK commissionata e coprodotta nel 2020 da: Torinodanza Festival – Teatro Stabile di Torino – Teatro nazionale, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia – Festival Aperto 
versione finale di INK e tournée internazionale coprodotta da: Biennale de la danse de Lyon 2023, Sadler's Wells London, MEGARON – THE ATHENS CONCERT HALL (con il sostegno di: Ministero greco della Cultura e dello Sport)
Dimitris Papaioannou è artista in residenza presso MEGARON – THE ATHENS CONCERT HALL 

Calendario

sabato 11 febbraio 2023, ore 18.30
domenica 12 febbraio 2023, ore 15.00

Highlights

© Julian Mommert

© Julian Mommert

© Julian Mommert

Archivi e collezione
Esplora centinaia di contenuti →

Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore.<br/>Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore.
Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Sitemap