Spettacolo

Diarios de Frida. Viva la Vida 

23 luglio 2019, ore 19.00

Lo spettacolo Diarios de Frida. Viva la Vida si inserisce all'interno di PosSession progetto dedicato alla detenzione femminile e al lavoro di recupero fatto in carcere attraverso l’arte.
Durante lo spettacolo artisti, detenute ed ex detenute daranno corpo ad alcune pagine dal Diario di Frida e daranno voce a canzoni e poesie dedicate all’artista messicana dalle detenute che ancora non hanno il permesso di uscire dal carcere. Gilberta Crispino, attrice e cantante storica del CETEC, farà rivivere la voce di Chavela Vargas, cantante messicana originaria della Costa Rica tanto amata dalla pittrice. Rivivranno coppie di Frida, ammantate nei foulard scenografici degli artisti Giuliano e Linda Grittini. Tocca a loro narrare le proprie pagine di diario, coinvolgendo parte del pubblico a partecipare alla performance. Il tutto in un’ottica di inclusione e abbattimento della quarta parete. Le Frida declameranno nelle loro lingue d’origine versi e dediche alla pittrice messicana.
Prima dello spettacolo, alle ore 19.00, Cinzia Pedrizzetti condurrà l’ultimo di una serie di workshop di fotografia in cui le detenute, da protagoniste dei ritratti diventano fotografe. Infatti le detenute con un permesso speciale usciranno dal carcere per recarsi nel giardino di Triennale e scattare dei ritratti ai visitatori.

Crediti

Regia: Donatella Massimilla
Collaborazione ai testi: attrici del CETEC Dentro/Fuori San Vittore
In scena: Barbara Comisso, Sonia Cortopassi, Gilberta Crispino, Paola D'Alessandro, Mariangela Ginetti, Olga Vinyais Martori, Dalia Nieves, Betsy Subirana e Antonella, Dorina, Elena, Elisa, Fiore, Kristall, Martina, Marta, Sole, Sonia, Sucess
Musiche dal vivo: Gianpietro Marazza 
Foulard scenografici d’arte: Giuliano e Linda Grittini
Costumi: Susan Marshall
Trucco: Tania Sartini
Direzione tecnica: Gaia Fossati
Organizzazione: Roberta Curia
Grafica: Lavì Albeni
Comunicazione: Maria Lucia Tangorra

Eventi correlati

Collezione e Archivi
Esplora centinaia di contenuti

Interno del Tunnel Pneu, progetto di Jonathan De Pas, Donato D’urbino e Paolo Lomazzi
Interno del Tunnel Pneu, progetto di Jonathan De Pas, Donato D’urbino e Paolo Lomazzi
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Veduta della Torre Littoria
Veduta della Torre Littoria

Nel rispetto delle direttive governative, Triennale Milano è chiusa al pubblico fino a nuova indicazione. La programmazione online continua con Triennale Upside Down: video, podcast, dirette, approfondimenti sul Magazine e tanti altri contenuti che verranno pubblicati su questo sito e sui canali social.

Sitemap