FOG A TEATRO FINO AL 7 MAGGIO
Abbonati a FOG festival con la nostra membership per non perderti nemmeno uno spettacolo tra il meglio delle performing arts internazionali.
Triennale Milano
© Charles-Alexandre Englebert
Spettacolo

Symphonia Harmoniæ Cælestium Revelationum

François Chaignaud – Marie-Pierre Brébant
27 – 28 ottobre 2023
PRIMA ITALIANA
Performer, coreografo e danzatore dall’identità eccezionalmente polimorfa, François Chaignaud continua a reimmaginare – attraverso il suo corpo e la sua voce – i miti e le storie del passato. Insieme all’ipnotica musicista barocca Marie-Pierre Brébant (e alla bandura, antico strumento tradizionale a corde ucraino) in Symphonia Harmoniæ Cælestium Revelationum l’artista francese affronta le composizioni musicali di Ildegarda di Bingen, monaca, teologa, mistica, guaritrice, drammaturga e musicista del XII secolo. Uno spettacolo-concerto che diventa opera totale – visiva, musicale, coreografica. Chaignaud e Brébant evocano un mondo scomparso fatto di emblemi ed enigmi, in una performance onirica e visionaria.
Anche scrittore, storico e cantante, autentico maestro del crossdressing, François Chaignaud ha dato vita negli anni a un personaggio unico in grado di mescolare sapientemente cultura alta e cultura pop, tradizione e innovazione, sfidando generi e categorie. Diplomato al Conservatoire national supérieur de musique et de danse de Paris, l’artista crea performance in cui canto e danza si uniscono attraverso diverse ispirazioni. Chaignaud ha ricevuto il titolo di Chevalier de l'Ordre des Arts et des Lettres della Repubblica francese. Marie-Pierre Brébant ha studiato musica e balletto a Reims, e poi musica antica al Conservatoire national de Région. La sua pratica del repertorio rinascimentale e barocco ha assunto diverse forme: come danzatrice, come musicista in formazioni orchestrali e cameristiche, come accompagnatrice di classi di balletto e come direttrice musicale dell'ensemble barocco Sept Mesures de soie (fino al 2012).
...altro
Guarda il trailer dello spettacolo
Info
Durata 150’
Crediti
ideazione, performance: François Chaignaud, Marie-Pierre Brébant basato su: Ildegarda di Bingen adattamento musicale: Marie-Pierre Brébant scenografia: Arthur Hoffner luci: Philippe Gladieux, Anthony Merlaud disegno del suono: Christophe Hauser collaborazione artistica: Sarah Chaumette costumi: Cédrick Debeuf, Loïs Heckendorn tatuaggi: Loïs Heckendorn impression: Micka Arasco responsabile tecnico: Anthony Merlaud prosodia in Latino: Angela Cossu amministrazione, produzione: Garance Roggero, Jeanne Lefèvre, Emma Forster distribuzione: mandorle productions distribuzione internazionale: A PROPIC – Line Rousseau – Marion Gauvent mandorle productions è sovvenzionata da: Ministero francese della cultura – DRAC Auvergne-Rhône-Alpes coproduzione: Bonlieu – Scène nationale Annecy, Kunstenfestivaldesarts, Pact Zollverein, Centre chorégraphique national de Caen, BIT Teatergarasjen, Arsenal/Cité musicale, CN D – Centre national de la danse, MC93 – Maison de la Culture – Seine Saint-Denis, Les 2 Scènes, Scène nationale de Besançon, La Bâtie – Festival de Genève, TANDEM – Scène nationale, Festival Musica – Strasbourg con il sostegno di: Villa Noailles, CN D – Centre national de la danse (residenza), BoCA – Biennale d'Arte Contemporanea, La Métive lieu international de résidence de création artistique (residenza), FRAC Franche-Comté (residenza), Les Subsistances – Lyon (residenza) ringraziamenti: Lucie Jolivet, Lyubomyr Shevchuk, Catherine Schroeder, Léo Henry, Eugénie de Mey, Patricia Allio François Chaignaud è artista associato a Bonlieu – Scène nationale d'Annecy e a Chaillot – Théâtre national de la danse (Parigi), così come a Lione alla Maison de la danse e alla Biennale de la danse

Calendario

venerdì 27 ottobre 2023, ore 20.30
sabato 28 ottobre 2023, ore 20.30

Highlights

© Charles-Alexandre Englebert
© Laurent Poleo Garnier

Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore