FOG È QUI
Abbonati a FOG festival con la nostra membership per non perderti nemmeno uno spettacolo tra il meglio delle performing arts internazionali.
Triennale Milano
speaking-cables
© Monia Pavoni
Performance

Speaking cables

Agnese Banti
20 febbraio 2024, ore 19.30
Durata 45’
Agnese Banti, artista sonora e musicista all’avanguardia nel campo della sperimentazione musicale, propone una ricerca compositiva in cui gli altoparlanti, protagonisti della performance, abbandonano la propria natura di dispositivi di diffusione sonora e diventano presenze con cui relazionarsi, organizzati in una coreografia di suoni cangianti. Attraverso questi compagni di scena, Banti porta la propria voce per interrogarla come altro da sé stessa: per giocare ed entrarci in relazione, per costruire e decostruire lo spazio attraverso un processo fra rito e gioco e suono diffuso che si articola su un foglio bianco.
Agnese Banti è artista sonora, musicista e overtone singer con base a Bologna. Da diversi anni collabora con varie personalità e realtà della sperimentazione sonora e performativa. La sua attività artistica gravita intorno alla composizione per lo spazio, la voce corale, gli studi sul paesaggio sonoro, la ricerca attorno al rapporto gesto-suono, i repertori di musica tradizionale e la dimensione collaborativa del processo creativo.
...altro
Scarica il programma
Crediti
con: Agnese Banti live electronics: Andrea Trona progetto artistico, composizione musicale e regia: Agnese Banti collaborazione artistica e tecnica, informatica musicale: Andrea Trona Collaborazione alla drammaturgia e alla regia Marta Vitalini regia del suono: Agnese Banti, Andrea Trona consulenza tecnica e luci: Antonio Rinaldi collaborazione tecnica: Donato Debellis organizzazione: Alice Diodovich incontri artistici a cura di: FONDO Yan Duyvendak, Camille Louis, Ana Pi Residenze: Teatro Il Lavatoio, Santarcangelo Festival, L’arboreto – Teatro Dimora, Centro di residenza Emilia Romagna, Sala Lab, PARC – Fabbrica Europa, Sala Verdi – I Teatri di Reggio Emilia, Villa Strozzi – Tempo Reale, Vulkano/Malagola – Ravenna Teatro progetto sostenuto da: FONDO – Network per la creatività emergente sviluppato da Santarcangelo dei Teatri con AMAT, Centrale Fies, ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione, Fabbrica Europa, I Teatri di Reggio Emilia, L’arboreto – Teatro Dimora | Centro di residenza Emilia Romagna, Operaestate Festival Veneto – CSC Centro per la Scena Contemporanea, Ravenna Teatro, Teatro Pubblico Campano, Teatro Pubblico Pugliese, TSU Teatro Stabile dell’Umbria, Triennale Milano Teatro

Highlights

© Monia Pavoni
© Giacomo Mondino

Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers