FOG A TEATRO FINO AL 7 MAGGIO
Abbonati a FOG festival con la nostra membership per non perderti nemmeno uno spettacolo tra il meglio delle performing arts internazionali.
Triennale Milano
© Sex & the City
Incontro

Milano Urban Center 2021 Sex and the City: Milano, le donne e l’uso della città

8 giugno 2021, ore 18.30
Triennale Milano e Comune di Milano presentano il secondo appuntamento di Milano Urban Center 2021. Nella prima parte dell’incontro Florencia Andreola, ricercatrice indipendente, e Azzurra Muzzonigro, architetto, in dialogo con Casa delle Donne – Città bene comune si concentrano sui risultati ottenuti dalla ricerca del loro progetto Sex & the City. Un’occasione per raccontare il lavoro svolto, l’indagine elaborata con il questionario online Il genere e l’uso della città e i dati ottenuti.
Alle 19.30 inizia la seconda parte dell'incontro, dal titolo Contaminazioni di genere che è focalizzato sul ruolo dello spazio pubblico nel veicolare la creazione di immaginari di emancipazione sulle questioni di genere. Discutono di questo tema le fondatrici di CHEAP – street poster art in dialogo con Nonunadimeno Milano.
Sex & the City è una lettura di genere degli spazi urbani che persegue il superamento dei dualismi conflittuali tra maschile e femminile, produzione e riproduzione, spazio pubblico e spazio privato.
CHEAP – street poster art è un progetto di arte pubblica femminista che invade con continuità le strade di Bologna: attraverso l’uso di linguaggi visivi contemporanei punta a contaminare lo sguardo con segni e provocazioni tradotti in poster.
...altro
Crediti
Cover © Sex & the City

Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers