© Rebecca Praga

Installazione

Los Protagonistas

El Conde de Torrefiel

PRIMA ITALIANA

BASE Milano

Dalle 11.00 alle 12.15 e dalle 17.00 alle 18.15 (ingressi ogni 15 minuti). Durata: 45'
Installazione performativa pensata per bambini tra i 7 e i 10 anni. È consentita la partecipazione di adulti accompagnatori

Una passeggiata tra mondi impossibili, un susseguirsi di scenari onirici che sprigiona tutta la potenza delle immagini e la loro straordinaria incomunicabilità.
L’acclamato progetto El Conde de Torrefiel (Tanya Beyeler e Pablo Gisbert) presenta un'installazione performativa appositamente ideata per bambine e bambini, in cui atmosfere surreali e variopinte invitano lo spettatore a moltiplicare il proprio sguardo.
Come esploratori di terre sconosciute, i partecipanti verranno guidati da una voce narrante attraverso un percorso che stimolerà il loro potere immaginativo e sensoriale.

El Conde de Torrefiel è un progetto nato a Barcellona e creato da Tanya Beyeler e Pablo Gisbert, incentrato sull’analisi delle connessioni tra la razionalità e il significato linguistico delle cose, nonché sull'astrazione dei concetti, sul simbolico in relazione all'immagine. Tanya Beyeler (Lugano, 1980) ha studiato teatro in Spagna. Ha iniziato lavorando come attrice nel mondo del teatro testuale, ma il tempo e l'esperienza l'hanno avvicinata alla danza e alla performance. Pablo Gisbert (Ontinyent, 1982), si è laureato in drammaturgia nel 2011 presso l'Institut del Teatre di Barcellona. Nello stesso anno ha ricevuto il Premio nazionale Accesit Marqués de Bradomín per il suo testo A cinema burns and ten people are burned. Nel 2013 è stato selezionato per la piattaforma drammaturgica europea Fabulamundi – Playwriting Europe.

...altro

Info

In lingua italiana. Per gruppi disponibile anche in spagnolo e francese. Per info: promozione@triennale.org
In collaborazione con BASE Milano
Con il supporto di Instituto Cervantes Milán

Crediti

ideazione, progettazione: El Conde de Torrefiel, team tecnico
direzione, drammaturgia: Tanya Beyeler, Pablo Gisbert
testo: Pablo Gisbert
set design: Maria Alejandre
consulenza artistica: Estel Cristià
disegno luci: Ana Rovira
disegno del suono: Rebecca Praga
direttore tecnico: Isaac Torres
tecnico del suono/video: Uriel Ireland
assistente alla direzione: Albert Pérez
manipolatori: Isaac Torres, Uriel Ireland, María Alejandre, Pablo Gisbert, Tanya Beyeler, Office Mireia Donat Melus, Uli Vandenberghe
produzione esecutiva: CIELO DRIVE SL
distribuzione, amministrazione tour: Alessandra Simeoni
coproduzione: Teatre Lliure de Barcelona, Triennale Milano Teatro, LU.CA – Teatro Luis de Camões (Lisbona), Alhondiga Bilbao, La Bâtie-Festival de Génève, Grütli – Centre de production et de diffusion des arts vivants (Ginevra), Centro cultural Conde Duque (Madrid)
con il supporto di: ICEC – Generalitat de Catalunya

Highlights

© Rebecca Praga

© Rebecca Praga

© Rebecca Praga

Archivi e collezione
Esplora centinaia di contenuti →

Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Veduta della Torre Littoria
Veduta della Torre Littoria
Sitemap