FOG È QUI
Abbonati a FOG festival con la nostra membership per non perderti nemmeno uno spettacolo tra il meglio delle performing arts internazionali.
Triennale Milano
© Giulia Polenta
Performance

LA TANA

Annamaria Ajmone Silvia Costa
7 maggio 2024, ore 18.30
PRIMA ASSOLUTA
Durata 180’
Per una sera, l’ingresso del teatro di Triennale si trasforma nell’interno buio e tiepido di una tana, segnato da temporalità immense, lontane e indistinguibili. I suoi corridoi sono cunicoli labirintici, dove rituali collettivi vengono animati da specie diverse ed estreme che in essa trovano rifugio, e che fanno risuonare la profondità delle sue pareti con un’eco di voci, suoni e corpi. Un gruppo di artiste e artisti è chiamato a raccolta per inventare e costruire insieme questo spazio di aggregazione artistica temporanea, dove si celebra il mistero, la festa, il fare sulla soglia, sul limite. Curato da Annamaria Ajmone e Silvia Costa, LA TANA invita chi è fuori a entrare, a radunarsi e abitare insieme l’oscurità.
Silvia Costa studia arti visive e dello spettacolo all’Università Iuav di Venezia. Nel 2006 inizia a lavorare come attrice protagonista nella produzione Hey Girl! con la compagnia teatrale Socìetas Raffaello Sanzio fondata da Romeo Castellucci. Parallelamente porta avanti i propri progetti artistici, sviluppando dal 2007 un tipo di teatro visivo e poetico, nutrito da una profonda riflessione intorno al ruolo delle immagini. Di volta in volta autrice, regista, interprete e scenografa, Silvia Costa è un’artista proteiforme che utilizza questi diversi ambiti estetici per approfondire la sua ricerca teatrale. Le sue creazioni sono rappresentate regolarmente nei principali festival italiani e internazionali. Nel 2019 Silvia Costa inizia a creare le proprie regie anche per il mondo dell’opera. È stata artista associata di Triennale Milano Teatro e fa tutt’ora parte dell’Ensemble Artistique della Comedie de Valence.
Annamaria Ajmone è danzatrice e coreografa. Al centro della sua ricerca c’è il corpo inteso come materia plasmabile, che trasforma spazi in luoghi. Le sue ricerche si manifestano in modo tentacolare, attraverso diversi formati e durate. Le sue performance sono il risultato di un lavoro collettivo, in cui è infine complesso individuare la proprietà dell’oggetto artistico. Presenta i propri lavori in numerosi contesti tra cui: Torino Danza, La Biennale Danza, brut Wien, Bit-teatergarasje, Palais de Tokyo, Santarcangelo Festival. Nel 2015 vince il premio Danza&Danza come“miglior interprete emergente contemporaneo”. Organizza Nobody’s Indiscipline, piattaforma di scambio di pratiche tra artiste. Nel 2021-2024, è artista associata della Triennale Milano Teatro.
...altro
Registrati
Crediti
con: Annamaria Ajmone, Ultimabaret, Benni Bosetto, Francesca Flora Heith, Lara Dâmaso, Thyself Agency, Michele Rizzo, Nicola Ratti, Sara Leghissa, Silvia Costa, Soukaine Abrour produzione: l’Altra Associazione, Triennale Milano Teatro

Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore. Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore