Triennale Milano
Biblioteca del Memoriale, foto di Matteo Piazza 
Incontro

La bellezza della fragilità

26 maggio 2024, ore 14.30
Ingresso gratuito, su registrazione
L'architettura diviene possibilità attraverso la sua accessibilità. Apre il campo a una nuova visione; i luoghi entrano in risonanza come ognuno di noi risvegliando attraverso la diretta esperienza il riconoscimento, la valorizzazione del movimento, della percezione e della sensibilità sinestetica. La proposta dà voce a un progetto in via di sviluppo, a partire dal simposio Le Ali della Bellezza – un’esperienza promossa nell’agosto 2023 da Arte Sella e Casa del Pittore – sull’accessibilità nella fruizione delle opere d’arte, dei musei e delle istituzioni culturali. Amplificare la sua eco offre una visione dell’accessibilità nel lavoro dell’architettura, coinvolgendo luoghi significativi per attivare momenti di confronto, riflessione e azione. Il secondo appuntamento esperienziale – dal titolo La Bellezza della Fragilità – attraversa due luoghi carichi di potenzialità e di fragilità per la contemporaneità: il Memoriale della Shoah di Milano e Triennale Milano.
Registrati

Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda
Modella posa nella sezione del Messico durante un servizio fotografico di moda