© Simone Gosselin

Regia, adattamento e scenografia: Silvia Costa

Con: Silvia Costa, Laura Dondoli, My Prim

Creazione sonora: Nicola Ratti

Disegno luci: Marco Giusti

Costumi: Laura Dondoli

Collaborazione alla scenografia: Maroussia Vaes

Sculture di scena: Paola Villani

Osservazione vocale: NicoNote

Produzione: MC93 — Maison de la Culture di Seine-Saint-Denis

Con il sostegno: Festival d’Automne à Paris

Coproduzione: Le Quai — CND Angers Pays de la Loire, FOG Triennale Milano Performing Arts, Festival delle Colline Torinesi / TPE Teatro Piemonte Europa, Teatro Metastasio di Prato, LuganoInScena LAC ( Lugano Arte e Cultura ), Teatro Stabile del Veneto.

Con il supporto di: Fondazione Nuovi Mecenati - Fondazione franco-italiana di sostegno alla creazione contemporanea

Spettacolo

Nel paese dell’inverno

Silvia Costa

Prima italiana
Silvia Costa è artista associato di Triennale Teatro dell’Arte per il triennio 2017-2019
Durata: 75'

Silvia Costa scava e rivela gli aspetti più sorprendenti della condizione umana in tutta la sua animalità.

Les Inrockuptibles

Con un’indagine poetica e visuale sull’opera di Cesare Pavese, Silvia Costa mette in scena un lavoro che si relaziona alla realtà attraverso la trasfigurazione delle cose in immagini e simboli. Dialoghi con Leucò, una delle ultime opere dello scrittore, si abbandona anacronisticamente alla mitologia per interrogare la sofferenza e la violenza del presente. Nel paese dell'inverno esplora i segreti misteriosi e i destini inspiegabili che si intrecciano in sei del 27 dialoghi dell’opera, adattati per la scena: Il Mistero, La Belva, L'Uomo-Lupo, La Madre, Il Diluvio, Gli Dei. Il venire alla luce, la colpa, il castigo, l'animalità dell'uomo, la minaccia di estinzione del diluvio o lo sguardo creatore degli Dei: l’artista trasforma questi temi in visioni, dando voce a un dialogo tra corpi, oggetti e suoni, in una costante tensione tra i gelidi mostri del reale e la fragile trama del mito.  

Silvia Costa è una regista e performer italiana, artista associata del Teatro dell'Arte/Triennale Milano (2017-19). È autrice di un teatro che si nutre di una ricerca profonda sull'immagine, come motore di riflessione e di scuotimento dello spettatore. Di volta in volta autrice, regista, interprete o scenografa, quest'artista proteiforme utilizza senza discriminazioni ogni campo artistico per condurre la propria personale esplorazione del Teatro. Nomade della forma, ha realizzato performance (La quiescenza del seme, A sangue freddo, Alla Traccia, Midnight Snack), spettacoli teatrali (Figure, Stato di Grazia, Quello che di più grande l’uomo ha realizzato sulla terra, Poil de Carotte), installazioni e video (Musica da Camera, Tabula, Emotional Intelligence, Descrizione di un quadro). Dal 2012 ha creato numerosi spettacoli e installazioni per bambini. Dal 2006 è collaboratrice artistica e interprete nelle produzioni teatrali e operistiche del regista Romeo Castellucci. Il suo lavoro è stato presentato nei più importanti festival italiani e internazionali.

Crediti

Liberamente tratto da "Dialoghi con Leucò" di Cesare Pavese

Regia, adattamento e scenografia: Silvia Costa

Con: Silvia Costa, Laura Dondoli, My Prim

Creazione sonora: Nicola Ratti

Disegno luci: Marco Giusti

Costumi: Laura Dondoli

Collaborazione alla scenografia: Maroussia Vaes

Sculture di scena: Paola Villani

Osservazione vocale: NicoNote

Produzione: MC93 — Maison de la Culture di Seine-Saint-Denis

Con il sostegno: Festival d’Automne à Paris

Coproduzione: Le Quai — CND Angers Pays de la Loire, FOG Triennale Milano Performing Arts, Festival delle Colline Torinesi / TPE Teatro Piemonte Europa, Teatro Metastasio di Prato, LuganoInScena LAC ( Lugano Arte e Cultura ), Teatro Stabile del Veneto.

Con il supporto di: Fondazione Nuovi Mecenati - Fondazione franco-italiana di sostegno alla creazione contemporanea

Calendario

venerdì 22 marzo 2019, ore 19.00
sabato 23 marzo 2019, ore 19.00
domenica 24 marzo 2019, ore 15.00

Eventi correlati

Archivi e collezione
Esplora centinaia di contenuti →

Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore.<br/>Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Installazione luminosa "Luce spaziale" di Lucio Fontana sul soffitto dello Scalone d’onore.
Nel vestibolo del primo piano, decorazione parietale di Bruno Cassinari
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda

Acquista online i biglietti per le singole mostre, il biglietto unico per tutte le mostre puoi acquistarlo in biglietteria. La mascherina non è più obbligatoria per visitare le mostre, ma ne raccomandiamo l’utilizzo per garantire a tutti una maggiore sicurezza.

Organizza la tua visita
Sitemap