FOG Festival

Bonobo

Tú Amarás

Spettacolo

Prima italiana
Spettacolo in spagnolo sovratitolato in italiano
Durata: 75'

Tú Amarás esplora al di là della superficie.

El Mercurio 

Affrontando domande impegnative – e particolarmente pertinenti ai problemi di oggi – questo spettacolo della compagnia cilena Bonobo, vincitore di riconoscimenti letterari, interroga il rapporto tra progresso e intolleranza: chi sono gli “altri”? Cosa li definisce come diversi da noi? Quando diventano nemici? Un’equipe di dottori si prepara a fare una presentazione sul tema del pregiudizio in ambiente medico nel corso di una conferenza internazionale, esattamente quando degli extraterrestri, gli Ameniti, sono atterrati sulla terra e si apprestano a prendervi dimora. Incompresi, emarginati e temuti, questi esseri offrono la possibilità di riflettere sull’amore e l’odio, sulla democrazia e la xenofobia. Con umorismo nero e ironia, il ritmo incalzante e i dialoghi difficili dello spettacolo creano un’atmosfera di paura, disagio e assurdità. Con ottimi attori e un copione brillante, questo è un lavoro da non perdere. 

Bonobo è una compagnia teatrale fondata in Cile nel 2012 da Pablo Manzi e Andreina Olivari con lo scopo di portare in scena nuovi lavori che stimolano una riflessione critica sui tempi di oggi. Con una metodologia basata sulla creazione collettiva, che si focalizza sulla ricerca e l’improvvisazione, Bonobo è diventato uno dei più noti gruppi di teatro della giovane scena cilena. A oggi hanno prodotto tre spettacoli di grande successo, Amansadura (2012), Donde viven los bárbaros (2015) e Tú amarás (2018), presentati nel contesto di festival internazionali, in Germania, Olanda, Spagna, Messico, Brasile, Perù e Cile. 

 

Crediti

Scritto da: Pablo Manzi

Regia: Andreina Olivarí, Pablo Manzi

Con: Gabriel Cañas, Carlos Donoso, Paulina Giglio, Guilherme Sepúlveda, Franco Toledo

Set, costumi e disegno luci: Los Contadores Auditores (Juan Andrés Rivera, Felipe Olivares)

Musica originale: Camilo Catepillan

Traduzione: Carlota Calvi

Produzione esecutiva: Horacio Pérez

Co-produzione: espacio Checoeslovaquia, Fundación Teatro a Mil.

Il progetto è stato parzialmente sviluppato durante una residenza al Baryshnikov Arts Center.

Calendario

mercoledì 15 maggio 2019, ore 18.00
giovedì 16 maggio 2019, ore 18.00

Eventi correlati

Collezione e Archivi
Esplora centinaia di contenuti

Veduta della Torre Littoria
Veduta della Torre Littoria
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers

Nel rispetto del DPCM del 3 novembre 2020, Triennale Milano è chiusa al pubblico fino al 3 dicembre 2020. La programmazione online continua con Triennale Upside Down: video, podcast, dirette, approfondimenti sul Magazine e tanti altri contenuti che verranno pubblicati su questo sito e sui canali social.

Sitemap