International exhibits

IV Triennale di Monza — 1930

Nel 1930 l’Esposizione cambia periodicità, da biennale diventa triennale. Scompaiono le partecipazioni regionali, a favore di una nuova tendenza orientata verso la produzione moderna. L’architettura riveste un ruolo importante con la realizzazione nel parco di tre modelli di case a grandezza naturale: la Casa per le Vacanze di Emilio Lancia e Gio Ponti, la Casa del Dopolavorista di Luisa Lovarini e la Casa Elettrica del Gruppo 7, finanziata dalla società Edison e considerata un simbolo del razionalismo italiano.

Michele Cascella e Marcello Nizzoli, Manifesto per la IV Triennale di Monza, 1930

  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results
  • No results

Per tutte le richieste relative alla Collezione Permanente contattare collezione@triennale.org.
Per tutte le richieste relative all’archivio audiovisivo, di licenza audio o video, per l’accesso alle immagini di filmati, e per ricevere ulteriori informazioni contattare archivi@triennale.org.
Non è possibile concedere in licenza i fermi immagine in movimento o le pellicole dei film non di proprietà di Fondazione La Triennale di Milano.

We remind that at the entrance of Triennale Milano you will be required to show the Green Pass together with an identity document.

Visit Triennale in safety
Sitemap