Esposizioni internazionali

XV Triennale di Milano — 1973
Lo spazio abitabile

La XV Triennale è incentrata sulla ricerca di migliori usi dello spazio abitativo. Aldo Rossi allestisce la Mostra di Architettura che riporta gli architetti italiani al centro del dibattito teorico e progettuale internazionale. Interessante è la Mostra Internazionale del Disegno Industriale, curata da Ettore Sottsass e Andrea Branzi, in cui l’assenza di oggetti esposti è bilanciata dal ruolo preponderante della comunicazione audiovisiva. Nel Parco Sempione, Giulio Macchi nella mostra Contatto Arte-Città raccoglie interventi artistici di grande pregio tra cui i Bagni misteriosi di Giorgio De Chirico, l’Accumulazione musicale di Arman, il Teatro Continuo di Alberto Burri, il Libro all’aperto di Corneille e l’Inquilino Albero di Freidrich Hundertwasser.

Giulio Confalonieri, Manifesto per la XV Triennale di Milano, 1973

  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato

Per tutte le richieste relative alla Collezione Permanente contattare collezione@triennale.org.
Per tutte le richieste relative all’archivio audiovisivo, di licenza audio o video, per l’accesso alle immagini di filmati, e per ricevere ulteriori informazioni contattare archivi@triennale.org.
Non è possibile concedere in licenza i fermi immagine in movimento o le pellicole dei film non di proprietà di Fondazione La Triennale di Milano.

Nel rispetto delle normative governative, Triennale Milano resterà chiusa al pubblico fino a nuove indicazioni. Continua a seguirci sui nostri canali social, scopri nuovi contenuti sul Magazine, guarda streaming e video su YouTube e ascolta le serie podcast su Spotify. In attesa di tornare a visitarci puoi esplorare le nostre mostre su Google Arts & Culture!

Sitemap